INFORMAZIONI: info@papillonart.it
CONSEGNA GRATUITA IN ITALIA

 

 

L'arte del Papillon

Il papillon per uomo, nato in un'epoca incerta che forse parte all'ombra delle piramidi, torna e diventa anche papillon per donna grazie ad un'idea tutta italiana, umbra per la precisione, e con una svolta di materiale impressionante: cartone compresso realizzato con materiale di scarto, quindi il papillon diventa leggero, comodo, ecologico e di moda. La vendita per questo tipo di prodotto, cioè papillon personalizzato, è completamente on line sul sito PapillonArt.
Leggi tutto

Papillon Uomo: l'arte del papillon

L'idea del sito PapillonArt è semplice e geniale al tempo stesso: costruire, in un materiale povero, un oggetto di moda, completamente personalizzato e facilmente indossabile. Il papillon in questione è creato da mani sapienti con elementi di scarto che diventano cartone compresso con cui viene realizzata la forma del papillon, perfetto sia per uomo che per donna.

Quindi niente legno, niente stoffa, niente pelle, solo creatività e materiale da riciclo. La scelta del soggetto da stampare sul cartone, con il rischio di ridondare, è davvero originale, ha come tema la grande arte. Possiamo indossare uno splendido papillon, sempre papillon per uomo o per donna senza distinzione, con su la Venere del Botticelli o un particolare della Cappella Sistina del buon Michelangelo, the Bullfight, la lotta dei tori, i girasoli di Vincent Van Gogh, l'urlo di Munch o il bacio di Klimt.

Il catalogo, completamente on line su papillonart contiene una serie di dipinti famosissimi stampati sui nostri papillon senza nessuna catena di montaggio. Il prodotto, interamente italiano, umbro come già descritto sopra, è solo una grande scelta di artigianalità e di grande attenzione nei confronti della natura di geniali nostri compatrioti.

Indossare un papillon del genere, che tu sia uomo o sia donna, ti eleva ad un rango differente, mentalmente più aperto, anche più fiero del tuo essere diverso. Indossare per esempio, per una serata importante, un papillon con stampato su un particolare della Notte stellata di Van Gogh esalta le mie sinapsi e credo anche quelle del vostro partner di quella sera speciale, sicuramente colpito da quel pezzo di storia indossato con una certa nonchalance al collo. 

Papillon Uomo e Papillon Donna

Considerato l'excursus storico così complesso per un accessorio così particolare e ricco di aneddoti curiosi come il nostro papillon credo sia il caso di ritornare a bomba su papillonart.it, sul decidere di vendere on line dei papillon, sulla scelta del materiale, sul gusto indiscutibile della scelta dei soggetti e sullo sdoganamento, finalmente, del papillon per uomo e per donna.

Curiosando nel sito si legge di quanto il modello estetico sia fondamentale in questo tipo di operazione scelta ma non nel senso di essere schiavi della moda ma al contrario, fidandosi del proprio senso estetico e del proprio gusto, diventare essi stessi moda. Indossare un capo particolare è, indubbio dirlo, qualcosa che ci rende visibili.

Alla fine, volente o nolente, è impossibile non credere di voler essere visibili agli occhi di chi ci è attorno. In questo caso, quindi, moda vuol dire visibilità. E moda vuol dire creare moda con un papillon che nessun altro al mondo ha. Basta sfogliare le pagine del sito per capire come questi ragazzi umbri abbiano scelto di puntare sulla qualità e sull'aspetto unico di quest papillon.


Il primo, quello che per me ha più valore in assoluto, è che i pezzi, i papillon per uomo e per donna, sono belli. Se pur andaste solo a guardare Iris di Van Gogh che immagino su una bella camicina bianca per una donna metropolitana ma romantica o Skeleton, un papillon quasi del tutto nero con sul lato destro il profilo di un teschio che immagino perfettamente su un giovane darkettone che vuol far colpo ad una festa, beh, impossibile non credere alla immensa opportunità di avere, alla fine della fiera e non nego di non essere affatto considerabile esagerata, una vera e propria opera d'arte al collo.

Tornando alla storia immaginate questi mercenari croati, questi cravate, cercare di annodarsi con lembi di tessuto, le loro camicie sfribrate dalla fatica e dalle intemperie durante una guerra che loro combattevano per denaro e per campare.

Pensate ad Oscar Wilde, alla sua innata eleganza e al suo papillon originale sempre perfetto al collo. Pensate ai giorni d'oggi un ricevimento alla Casa Bianca con Obama e il suo smoking brilluccicante. E pensate a voi, ad una serata particolare, o solo per una passeggiata, con appeso ai vostri colli un particolare della Nascita di Venere. Su di un papillon. Di cartone. Rigenerato, secondo le tecniche più moderne di riciclo, da materiali di scarto precedenti. Quindi è la moda, è la capacità dell'uomo di creare fiori, alla De Andrè, dal letame, dalla spazzatura. Allora come non essere fieri del proprio papillon.

Insomma tu ragazzo degli anni 2000, tu signore sulla cinquantina amante dell'antiquariato e del bel vestire, tu donna trentenne che hai voglia di stupire, perdi un po' di tempo per visitare il sito, www.papillonart.it, leggi ciò che riguarda la filosofia di questo gruppo e di questo prodotto, soffermati sull'idea di portare indosso un pezzo d'arte, di diventare tu stesso un pezzo d'arte più grande, un oggetto di moda, di creare curiosità e moda, difatti. Passa alla pagina dello shop on line e scegli il pezzo di arte, il papillon, che più ti aggrada.

Io non posso non immaginare un'uscita elegante di un signore cinquantenne con la sua signora a cena. Lui discosta piano il suo cappotto e mostra una camicia immacolata, una giacca scura d'ordinanza e un papillon di cartone compresso con su La creazione di Michelangelo, forse l'atto più bello di una vita intera dedicata all'arte dell'uomo, del genio indiscusso della pittura e della scultura mondiale. Penso e ripenso al momento in cui l'occhio dell'interlocutore cade sul papillon e sulla parte centrale di esso, sullo snodo di cui parlavamo prima, in cui, in quel preciso spazio la mano di Dio tocca quella di Adamo.

Immaginate, altrettanto, una passeggiata notturna con la vostra donna o con il vostro uomo, ovviamente, in cui illuminata dalla notte, la vostra cravattina mostri essa stessa una notte stellata, in perfetto pendant con il momento della vostra vita. Non perdete altro tempo, come dico sempre è veramente difficile immaginare di poter perder tempo quando è forte il desiderio e questo in qualsiasi campo della vita. In questo caso è un obbligo, se questa storia nella storia vi ha interessato, ordinare un papillon per uomo o un papillon per donna online. Perché essere oggetto di culto si diventa non si nasce e con qualcosa di così originale indosso, è davvero impossibile passare inosservati. Buon papillon a tutti, nessuno escluso, non è mai troppo tardi per un papillon.

La storia del papillon

Il papillon, considerato comunemente accessorio must per ciò che riguarda la moda maschile, fa parte di una lunga storia di trasformazioni sociali e anche di rivoluzioni storiche che hanno accompagnato e trasformato l’eleganza nel tempo.

Si tratta essenzialmente di un fiocco, un nodo da cui sfociano due ali simmetriche, geometricamente composto da due triangoli equilateri saldati insieme da quel nodo che poi diventa lo snodo, infatti, centrale, di tutta la costruzione. La provenienza, anche se di certezze non ne abbiamo, pare arrivi, indietro nel tempo, addirittura agli Egizi e alle Piramidi. Poi periodo must il Barocco.

Pare che i primi ad usare una forma diciamo parecchio grezza del papillon furono i mercenari croati durante le guerre di Prussia perché questi annodavano un foulard per saldare assieme i lembi della camicia. Tuttavia il momento clou di questo accessorio, il papllon o il prodromo di papillon di cui parliamo sia proprio grazie al suo sfrenato utilizzo nelle grandi corti francesi, denominato cravate, che significa croato, in rimando proprio alle sue origini. Corte di Francia, quindi 1600, e con tutti gli annessi e i connessi di una corte così importante e così elegante, che si tentano nuove via della moda. 

Il fiocco, simbolo del XVII secolo e se vogliamo, proprio della Francia dell’epoca, e la moda dell'epoca completamente priva di senso del pudore ne è una chiara testimonianza fino ai giorni d'oggi, andrà a essere inserito praticamente ovunque, sostituendo dapprima tutte le finiture di scarpe, bottoni e fibbie, fino ad arrivare poi a riempire tutti gli spazi vuoti degli abiti e delle parrucche.

La moda lo prediligeva, adornandolo e fortificandolo con pietre preziose e finiture in oro zecchino. Il suo uso, come accessorio della moda maschile verrà poi reso più facile grazie ad un'invenzione tutta italiana (e qui torno, con un certo spirito patriottico, a ricordarvi quei ragazzi umbri che hanno pensato di rinverdire un papillon online).

Una ventina di donne venete andarono in Francia, alla corte del re, per insegnare ai sarti francesi la bellezza del pizzo. Pizzo che in Francia diventa un must have e che cambia la forma del collo, non più imbrigliato in quelle rigide gorgiere, ma reso più morbido e più largo proprio per inserire il pizzo tanto amato dai nobili francesi. Queste donne insegnano, quindi, negli anni la loro tecnica fino a rendere i francesi completamente pazzi per il pizzo e anche dei maestri altrettanto nell'arte del ricamo e dell'applicazione su camicie e vestiti dell'abbellimento.

Questo amore incondizionato e folle per questa tecnica farà si che dal rigido collo del passato si passi velocemente a colletti morbidi e lavorati, che, nelle grandi corti,  verranno poi abbelliti per l'appunto da sciarpe che avevano il compito di rifinire la scollatura della camicia. Questi foulard, rigirati sul collo due o tre volte, venivano annodati a forma di fiocco sul petto, tempestati da gemme preziose, soprattutto da diamanti e rubini, le pietre più in voga dell’epoca dando vita a superbi papillon ante litteram e un po' meno lasciati al gusto comune, sempre un po' sopra le righe diciamo.

Dopo la rivoluzione francese, però, con la fine della opulenza nobile e una ricerca spasmodica di rigidità e di rigore nei costumi, anche il nostro amico papillon perderà via via tutto i fronzoli per uno stile più essenziale, meno roccocò. In Inghilterra papillon divenne alla fine dell'ottocento simbolo del movimento dandy, lì in pieno fulgore. In Italia, nello stesso periodo, era considerato un accessorio economico e rivoluzionario, amato da anarchici e da uomini d'armi e di onore. La svolta capita però alla fine del secolo, all'incirca intorno alla metà del 1880 un miliardario texano diede i via alla più grande forse delle rivoluzioni per il papillon e con esso anche la moda ancora in vigore per i moderni papillon dall’aspetto ordinato ed elegante.

Pare che l’invenzione di questa nuova mise si debba al magnate americano del tabacco Pierre Lorillard IV, che nel suo circolo Tuxedo Club introdusse un nuovo modo di vestirsi che ancor oggi è considerato tra i più eleganti: smoking nero, camicia bianca e papillon nero. E il termine “tuxedo” ancora adesso viene utilizzato dagli americani ma in generale anche dai guru della moda per identificare in lingua inglese lo smoking, completo nato appositamente per mandare in soffitta quei frac così demodè con quella lunga coda di rondine e quel collo di camicia alto e piegato da pavone. Negli anni 20 del novecento star iconiche come Marlene Dietrich o Katherine Hepburn sdoganano l'idea del papillon per donna, utilizzandolo in svariate pellicole cinematografiche, così come i crooner, i cantanti confidenziali alla Frank Sinatra, usano il papillon come simbolo di eleganza assoluta. Negli anni nostri, nei nostri giorni, finalmente il papillon è stato sdoganato dall'essere un accessorio solo elegante ed è scoppiata la moda, finalmente, della creatività assoluta, con utilizzo di materiali differenti (prima si parlava anche di papillon fatti di legno, in 3d addirittura o di materiale e fogge strane). E quindi, con la porta della modernità aperta torniamo a noi, a PapillonArt.

 

Aperitivo e teatro? Papillon is the new black
Blogroll
Comincia la stagione del teatro, tra opere, concerti e balletto, e il fascino che quel luogo esercita su uomini e donne di tutte le età,...
Read more
L’indiscutibile fascino del papillon
Blogroll
Pochi accessori di moda maschile hanno un incredibile fascino e una infinita eleganza come il papillon. Una creazione ove, in maniera incredibile e mirabile, si...
Read more
Papillon: un nuovo accessorio nella moda per uomo
Blogroll
Papillon da uomo: una stravagante eleganza La cravatta ha dominato per moltissimo tempo il mondo della moda maschile, diventando il perfetto accessorio per mettere in...
Read more
Page 1 of 3123
FacebookEmail